Controllo di qualità delle parti stampate in plastica mediante RangeVision Standard+

RangeVision Standard+ 3D scanner è diventato un nuovo strumento per il controllo. Acquisisce geometria complessa, oggetti piatti e lunghi, così come piccoli dettagli con risoluzione 3D di 0,05 mm mantenendo la precisione fino a 0,03 mm. A differenza degli altri strumenti per il controllo della qualità, che si trovano in laboratori specifici attrezzati e richiedono tutte le parti da trasportare, RangeVision 3D scanner è portatile. Così ora l’azienda è in grado di effettuare la scansione sul proprio territorio, sia in edifici industriali e di stoccaggio. Non dovendo trasportare le parti al laboratorio, la società potrebbe tagliare le sue spese logistiche.
2_iveco_3D_scanned_plastic_parts_for_quality_control_in_ScanMerge
Il processo completo di scansione e creazione di un modello 3D, in gran parte richiede meno di 4 ore.
Il modello ottenuto viene poi trasferito sul software Rapidform (ora Geomagic) per confrontarlo con il modello CAD iniziale. L’analisi e la creazione del rapporto richiede meno di 1 ora.
3_3D_model_quality_control_rapidform_geomagic_to_the_initial_CAD_model
Il risultato del confronto di un modello generato da scansioni e il file CAD iniziale ha portato alla rivelazione di conformità e tolleranze.
Utilizzando RangeVision Standard+, la società è stata in grado di ridurre le spese e il tempo del controllo di una singola parte di oltre il 60%. Lo scopo era accelerare il processo di passaggio delle parti in stato di produzione ed evitare che entrassero parti difettose.
4_renders_of_3D_models_iveco_plastic_parts